SETTORE  TUTELA MINORI E SOSTEGNO ALLA FAMIGLIA
TITOLO  DEL  PROGETTO  PROGETTO SOSTEGNO ALLA GENITORIALITA’ 
RIFERIMENTI  NORMATIVI  Legge 285/97Legge 8 novembre 2000, n. 328Legge 184 dell’83 modificata nel 2001 n 149.

Legge regionale 13 maggio 2003, n. 9.

 

FINALITA’  Promuovere le risorse delle famiglie, sostenere i genitori nel compito evolutivo, mettere in relazione i diversi sistemi in cui si svolge la vita dei soggetti in età evolutiva in un’ottica di prevenzione del disagio minorile.
OBIETTIVI 

 

L’obiettivo principale del progetto è quello di favorire le dinamiche e i rapporti all’interno del nucleo, attraverso i seguenti interventi:- conoscere e valutare le dinamiche relazionali ed educative  nel rapporto genitori-figli e nel rapporto di coppia;- stimolare il nucleo, attraverso attività psicoterapeutiche mirate, ad occuparsi in maniera adeguata del minore e delle sue esigenze emotive e psicologiche;

– favorire l’integrazione del nucleo familiare all’interno del contesto sociale aiutandolo a rapportarsi in maniera appropriata alle varie istituzioni di riferimento.

 

DESTINATARI  Il progetto è rivolto a nuclei familiari in cui siano presenti minori temporaneamente inseriti in istituto o in affido familiare o minori che dopo l’allontanamento sono rientrati in famiglia. Famiglie dove i minori manifestano disagio relazionale e/o comportamentale.La casistica sarà individuata e inviata dai servizi sociali dei Comuni facenti parte dell’Ambito n VI di Fano e dagli operatori dei servizi ASUR Zona Vasta 1 Distretto Sanitario di Fano. 
AZIONI 

 

Le principali azioni assicurate dagli psicologi sono:- colloqui di sostegno alla famiglia di origine di minori a rischio di allontanamento- colloqui di sostegno alle famiglie affidatarie

– colloqui di sostegno per minori in disagio psico-sociale

– consulenza e sostegno alle famiglie con bambini da 0-3 anni

– creazione di gruppi di mutuo aiuto per genitori

– parent-training secondo il modello circle of security, al fine di creare e potenziare un saldo legame di attaccamento nella relazione genitori e figlio.

 

MODALITA’  DI  ACCESSO  Contatto telefonico diretto con la Responsabile del progetto  Dott.ssa Tatiana Giacomoni reperibile presso i recapiti dell’ATS n6-Inoltre  si può accedere al servizio anche rivolgendosi ai servizi sociali del Comune di Fano o attraverso il Consultorio dell’ASUR di Fano
PARTNER  ASUR AV1 Fano
ENTE  GESTORE  ATI cooperativa sociale LabirintoCooperativa sociale La Sorgente
PSICOLOGA REFERENTE  Dott.ssa Tatiana Giacomoni
Sostegno alla Genitorialità